XVIII DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI

La proposta di modifica dello Statuto può essere presentata da un terzo dei consiglieri   del Consiglio municipale, dal sindaco e dall'organsimo di lavoro competente del Consiglio municipale.
La proposta deve essere motivata, e si presenta al presidente del Consiglio municipale.
Il Consiglio municiaple delibera in merito alla modifica dello Statuto con la maggioranza dei voti di tutti i membri del Consiglio municipale.

Articolo 150

Le decisioni e gli altri atti generali emanati in conformità allo Statuto della Città di Pola e alle leggi speciali, saranno armonizzati con le disposizioni del presente Statuto e con le leggi che definiscono il singolo territorio entro il termine di 90 giorni dal giorno in cui entra in vigore il presente Statuto.
Fino all'emanazione degli atti generali che definiscono le attività nell'ambito della sfera autogovernata  della Città di Pola in conformità alle leggi speciali e alle disposizioni del presente Statuto, si applicheranno gli atti della Città di Pola per quelle disposizioni che non sono contrarie alla legge e al presente Statuto.       
Nel caso di contrarietà delle disposizioni dell'atto generale di cui al comma 2 del presente articolo, si applicano direttamente le disposizioni della legge e del presente Statuto.


Articolo 151

Con l'entrata in vigore del presente Statuto cessa di valere lo Statuto della Città di Pola („Bollettino ufficiale“ della Città di Pola n. 11/01, 3/03, 6/03, 11/04, 2/05, 6/06, 9/06 – testo emendato e 14/07).

Articolo 152

Il presente Statuto entra in vigore l'ottavo giorno dal giorno della pubblicazione nel „Bollettino ufficiale“ della Città di Pola.

Classe: 021-05/09-01/50
Num. di prot.: 2168/01-01-04-00-0019-09-10
Pola, 14 luglio 2009 

 

IL CONSIGLIO MUNICIPALE DELLA CITTÀ DI POLA
IL PRESIDENTE
F.to Denis Martinčić