IV. COLLABORAZIONE CON LE ALTRE UNITÀ DI AUTOGOVERNO LOCALE E TERRITORIALE (REGIONALE)

Articolo 14

La Città di Pola prende parte di adeguate forme di collegamento ossia di stipulazione degli accordi sulle finalità, forme e condizioni di collaborazione con le altre unità di autogoverno locale  e regionale per promuovere e realizzare gli interessi in comune per il miglioramento dello sviluppo economico e sociale delle città e delle regioni nella Repubblica di Croazia.

Articolo 15

Realizzando l'interesse comune per il miglioramento dello sviluppo economico e sociale, nell'ambito del proprio campo di attività autogovernato, la Città  di Pola stabilisce, collabora e mantiene la collaborazione con le unità dell'autogoverno locale e territoriale (regionale) di altri stati, in armonia con la legge e i contratti internazionali.

La Decisione di costituzione della collaborazione internazionale ossia di stipulazione del contratto della Città di Pola con le unità di autogoverno locali e regionali di altri stati e di contenuto e forme di collaborazione e di collaborazione viene emanata dal Consiglio municipale, in armonia con la legge e gli atti generali.
L' Accordo di collaborazione tra la Città di Pola e le unità locali ossia regionali di altri stati viene pubblicato nel bollettino ufficiale della Città di Pola.

Articolo 16

La Città di Pola nel procediemnto di preparazione e emanazione degli atti generali a livello della Regione istriana e alla legge e altre prescrizioni a livello della Repubblica di Croazia in relazione diretta con la Città di Pola, promuove iniziative, pareri e proposte agli organismi competenti.
Le iniziative, i pareri e le proposte di cui al comma precedente a nome della Città di Pola possono essere presentati dal Consiglio municipale e dal sindaco indirettamente agli organismi competenti e direttamente     tramite i membri degli organismi di rappresentanza e dei rappresentati nello Sabor croato.