IL DUOMO DI POLA DEDICATO A SANTA MARIA ASSUNTA

„Il Duomo di Pola“ dedicato a Santa Maria Assunta nell'immagine semantica della città presenta l'identità della sede episcopale adriatica.

Il complesso si è sviluppato sulle fondamenta di un monumento classico antico in riva al mare nel IV secolo contemporanemente alla chiesa di San Tommaso. Si è trasformato in basilica a tre navate nella seconda metà del V secolo avente tutte le caratteristiche architettoniche dell'Adriatico settentrionale: abside iscritta e facciata posteriore piana.

Il battistero del duomo presenta una pianta a croce sistemato sul sagrato davanti alla facciata principale e viene demolito verso la prima metà   del XIX secolo, dopo il trasferimento della sede episcopale a Parenzo nel 1828.

Dopo una serie di trasformazioni medievali, all'inizio del XVIII secolo, all'epoca del vescovo Bottari, sono stati realizzati importanti lavori di ristrutturazione della basilica e del campanile in stile barocco, che terminano nel 1924.